registro tumori

Dati oncologici nel Valdarno, in linea con la media regionale

Nel Valdarno c’è un’incidenza di tumori in linea con gli andamenti regionali. Il confronto con i dati della Asl 8 non evidenzia nessuna differenza significativa, né in eccesso, né in difetto. Questi i dati fotografati dal lavoro congiunto di Ispo (Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica), dall’Azienda Usl Toscana Sud Est e dal Calcit Valdarno, in collaborazione con la Conferenza dei Sindaci del Valdarno.

“Ci eravamo ripromessi di organizzare una giornata di restituzione alla collettività dei dati oncologici raccolti nel nostro territorio ed ora siamo in grado di illustrarli alla cittadinanza, questo non significa che il lavoro sia giunto alla conclusione – aggiunge il Presidente Chienni. Al contrario lo dobbiamo considerare solo l’inizio di un monitoraggio continuo della situazione. In quest’ ottica,  le azioni messe in campo nel territorio per cercare di limitare l’incidenza tumorale sono molteplici e vanno dalla prevenzione primaria, ovvero i cosiddetti stili di vita sani alla prevenzione secondaria, ovvero gli screening previsti dal sistema sanitario. Agire tempestivamente a livello diagnostico – conclude Sergio Chienni – è di fondamentale importanza per ridurre le patologie nella popolazione. In tal senso ringrazio di cuore il Calcit Valdarno per l’impegno profuso nella progettualità e per le molteplici strumentazioni – spesso molto costose –donate nel tempo ai presidi ospedalieri per incrementare le attività di screening”.

Tutti i dati del Registro tumori Valdarno saranno presentati alla cittadinanza  durante un incontro pubblico  che si svolgerà giovedì 7 dicembre alle ore 17.30 nella Sala Consiliare di Terranuova Bracciolini, alla presenza dell’Azienda Usl Toscana Sud Est, Calcit Valdarno e Ispo (Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica).