mezzo auser

Un nuovo mezzo per l’Auser di Terranuova

Sono oltre 4 mila gli interventi che ogni anno l’Auser di Terranuova effettua a sostegno delle persone anziane, grazie all’aiuto di circa 20 volontari che si rendono disponibili tutti i giorni, tutto l’anno ed operano all’interno di una struttura messa a disposizione dal Comune.

Tra le molteplici attività portate avanti dall’Auser c’è il servizio di trasporto sociale per anziani senza patente o con difficoltà a prendere i mezzi pubblici per raggiungere i presidi ospedalieri, i distretti sanitari e le strutture specialistiche per visite mediche.

Per effettuare al meglio questo servizio oggi l’Auser ha rinnovato uno dei mezzi con cui esegue le trasferte nel territorio aretino, senese e fiorentino, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, con 12 operatori che si avvicendano in base alle richieste pervenute.

Oltre a quello sanitario, il servizio di trasporto è disponibile per i minori segnalati dai servizi sociale verso la scuola e i centri riabilitativi, per coloro che vogliono raggiungere il cimitero del capoluogo, i negozi e supermercati del territorio, un servizio navetta attivo di solito nel pomeriggio quando c’è maggior numero di volontari e di mezzi disponibili.

“L’Auser è una preziosa realtà associativa del nostro territorio – ha detto il Sindaco, Sergio Chienni e, anche grazie ad una convenzione in essere con il Comune di Terranuova, di 20 mila euro annui per far fronte alle spese necessarie, risponde quotidianamente alle esigenze di integrazione degli anziani nel tessuto sociale. Un plauso va ai tanti operatori che ogni giorno, mossi da spirito volontaristico, favoriscono occasioni di socializzazione degli anziani e cercano di migliorare complessivamente il benessere delle fasce più deboli”.

“Le attività che la sezione Auser di Terranuova svolge, grazie ai volontari, agli iscritti e al Comune – ha detto Flora Galassini, Presidente dell’Auser Terranuova – sono destinate a potenziare il benessere della popolazione anziana nella nostra comunità. È attivo ormai da tempo il servizio di pasti a domicilio che ne prevede la consegna sia a pranzo che a cena, tutti i giorni compresi i festivi, per un totale di circa 5 mila pasti l’anno. Abbiamo di recente attivato dei corsi di informatica all’interno degli spazi del Ciaf, un progetto che si inserisce in pieno nelle attività dell’Auser per promuovere la solidarietà tra generazioni”.

Il progetto di alfabetizzazione digitale “Una finestra sul mondo” è stato realizzato grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, ed ha previsto delle lezioni di informatiche tenute dai rappresentanti del Consiglio dei Ragazzi.