slide_indebitamento_ok

Terranuova, forte riduzione dell’indebitamento Dai 6 milioni di euro del 2011 ai 594 mila di oggi

Il Sindaco: “abbiamo coniugato investimenti e risanamento dei conti 
per rendere il nostro Comune sempre più virtuoso”

Su ogni residente dei maggiori Comuni italiani, neonati inclusi, grava mediamente un debito di circa1.600 euro prodotto dalle amministrazioni locali. A Terranuova Bracciolini il debito pro-capite è estremamente basso ovvero 58,16 euro. Un tasso di indebitamento per le casse comunali che è progressivamente calato passando dagli oltre 6 milioni di euro del 2011 ai 594 mila di oggi, con una riduzione di oltre il 70 per cento.
“Pur investendo in opere pubbliche e mantenendo elevata la qualità dei servizi – ha detto il primo cittadino, Sergio Chienni – siamo riusciti ad annullare quasi completamente il debito che gravava sul nostro Comune. Amministrare bene significa saper mantenere anche i conti in ordine, garantendo alla comunità il benessere necessario al suo sviluppo sociale ed economico. In questi anni abbiamo saputo coniugare investimenti e risanamento dei conti per rendere il nostro Comune sempre più virtuoso e sgravando i cittadini dall’incombenza di avere un alto debito sulle spalle”.
“Alla riduzione dell’indebitamento e alla garanzia dei conti in ordine nel bilancio comunale – ha concluso il Sindaco – è stato importante anche il fatto di essere riusciti ad intercettare risorse da enti sovraordinati. Grazie a queste entrate abbiamo potuto sostenere interventi significativi per potenziare il nostro territorio da un punto di vista infrastrutturale e di messa in sicurezza.