piano attuativo

Perde efficacia la disciplina delle trasformazioni del Regolamento Urbanistico

Lo scorso 9 aprile 2019 sono decorsi cinque anni dalla data di approvazione del Regolamento Urbanistico e delle previsioni di trasformazione del territorio e dei vincoli preordinati all’esproprio in esso contenuti.
Perdono pertanto validità le previsioni di trasformazione urbanistica soggette a Piano Attuativo di iniziativa pubblica, nel caso che alla sopracitata data non sia stato approvato il Piano Attuativo stesso o il relativo progetto esecutivo.

Inoltre, perdono di efficacia le previsioni soggette a Piano Attuativo di iniziativa privata nel caso in cui alla data del 9 aprile non sia stato approvato il Piano Attuativo e non sia stata stipulata la relativa convenzione urbanistica, oppure i proponenti non abbiano formato un valido atto unilaterale d’obbligo a favore del Comune.

Infine, da tale data, perdono efficacia i vincoli preordinati alla espropriazione dimensionati dal Regolamento Urbanistico sulla base del quadro previsionale strategico quinquennale.