Distretto Rurale del Valdarno Superiore: la prima iniziativa pubblica

Si terrà sabato 7 settembre, alle ore 15.30, presso l’Auditorium di Loro Ciuffenna, sede della presidenza, la prima iniziativa pubblica del Distretto Rurale del Valdarno superiore.

Il convegno avrà inizio con il saluto del Presidente Moreno Botti e vedrà l’alternarsi di molti interventi. 

Tantissimi gli ospiti previsti che porteranno il loro contributo alla causa della valorizzazione della filiera territoriale alla presenza dell’On. Susanna Cenni della Commissione Agricoltura e dell’Assessore Regionale alle politiche agricole Marco Remaschi.

Tra gli ospiti attesi: Fabio Fabbri, Responsabile Regionale della costituzione dei distretti rurali, Mauro Agnoletti dell’Osservatorio del Paesaggio della Regione Toscana, Francesca Baldereschi di Slow Food, Rosario Scarpato coordinatore della rete internazionale cuochi italiani nel mondo che parlerà del cibo come ricchezza ed identità, Marina Lauri di Anci Toscana e Stefano Berti di Foreste Modello. 

Non mancheranno testimonianze degli imprenditori agricoli aderenti al distretto che racconteranno la propria esperienza. L’iniziativa pubblica sarà un’occasione per far conoscere la realtà del Distretto Rurale e le opportunità che esso offre attraverso testimonianze dirette.

Il Distretto – normato dalla legge regionale 17/2017 – coinvolge dieci amministrazioni, mette insieme circa 120 mila abitanti, con l’adesione di moltissime aziende e organizzazioni, come il Mercato Coperto di Montevarchi, l’associazione produttori della Setteponti, del Fagiolo Zolfino, Slow Food, il consorzio della Doc Valdarno di sopra e persegue l’obiettivo di favorire i processi di organizzazione di relazioni di mercato più equilibrate, potenziare la filiera e, quali effetti conseguenti, consolidare la stabilità economica e occupazionale del distretto, apportando vantaggi anzitutto di carattere ambientale al territorio.