Urbanistica: il punto dell’assessore Trabucco sulle attività svolte e gli interventi futuri

L’amministrazione comunale ha impegnato I primi mesi di questa legislatura alla chiusura di vari interventi urbanistici ed edilizi collegati ai vecchi strumenti comunali (piano strutturale e regolamento urbanisitico) ormai giunti a scadenza.

Gli interventi sono stati effettuati: in zona Penna, con la Variante 10 al RU che renderà possibile l’ampliamento di una importante azienda del nostro territorio, la PAM con contestuale variante 2 al PS_ Modifica alla disciplina delle zone per le attività produttive.

In zona casello autostradale, ove è stata deliberata La Variante 12 al RU con contestuale approvazione del piano di recupero di iniziativa privata ER Cas 02 , che comporterà un piano di recupero dell’area ex -Nugolussi.

Infine l’attuazione dell’area Dr Val G (Valvigna) che consentirà la realizzazione di un nuovo fabbricato logistico di un’altra importante azienda: Zucchetti che consolida così il suo rapporto con il territorio.

Contestualmente al comparto produttivo sono stati istruiti due comparti residenziali presenti nel Regolamento Urbanistico quali: la Variante 11 al RU con approvazione del piano attuativo di iniziativa privata C ter 04, che interessa la zona di Pernina all’interno del Capoluogo, e l’Attuazione dell’area Bc Pen 01 nella frazione Penna. Preme inoltre aggiungere che nel mese di dicembre è stato approvato, dopo anni di lavoro, Il Piano di Sviluppo Borro-Monticello che avrà ricadute turistiche ricettive dirette nel nostro ambito comunale.

“Certamente questo momento di transizione, che comunque richiede tempo, avrà delle ripercussioni sul nostro bilancio, in quanto gli introiti derivanti da attività urbanistico -edilizie saranno molto limitati, ma sarà nostra premura cercare di ridurre al minimo la durata di questa fase ed il disagio che ne deriva – ha commentato l’Assessore Luca Trabucco – Per il futuro, il lavoro proseguirà verso la “costruzione” di nuovi strumenti urbanistici comunali per redigere il nuovo Piano Strutturale intercomunale in sinergia con il Comune di Loro Ciuffenna, oggetto di contribuzione regionale per circa 60.000,00 euro, ed il nuovo Piano Operativo Comunale. L’ Amministrazione ha deciso di scorporare in più fasi l’iter procedurale, affidando subito l’Avvio del procedimento in quanto, a seguito della ultima modifica della L.r n.65/2014, con la conclusione di questo step, sarà possibile ridare nuova spinta agli interventi rivolti al potenziamento delle attività produttive, artigianali e commerciali che sono il tessuto essenziale del nostro Comune. Mi piace concludere con un plauso ai nostri uffici comunali che hanno dimostrato, in questo primo periodo amministrativo, dedizione ed abnegazione, due aspetti che ci fanno ben sperare per la riuscita del nostro futuro percorso” .