Disposizioni della Prefettura di Arezzo sugli spostamenti per acquisto di beni essenziali

La Prefettura di Arezzo ha inviato una nota sugli spostamenti per acquisto di beni essenziali

La spesa per l’acquisto di beni essenziali deve essere fatta di regola nel posto più vicino possibile alla propria abitazione o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro, in quanto ciò garantisce la riduzione degli spostamenti al minimo indispensabile.

Qualora ciò non sia possibile, a titolo di esempio perché il proprio Comune non ha punti vendita ovvero perché nel proprio Comune insistono esercizi di ridotte dimensioni dove verosimilmente si verificano assembramenti ovvero il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel Comune limitrofo, lo spostamento è consentito e dovrà essere comunque sempre prodotta l’autodichiarazione da parte dell’interessato.