Ripartiamo dai frutti buoni della terra: ecco l’Alveare, il nuovo gruppo di acquisto biologico 2.0

Dopo Matassino (2017), San Giovanni (2019) e Rignano (2020), l’impresa Fjordì e una bella rete di produttori e associazioni del territorio valdarnese allargano il progetto dell’Alveare a Terranuova Bracciolini: un vero gruppo di acquisto 2.0 dal valore sociale e amico della filosofia “slow food” che darà la possibilità di ordinare settimanalmente prodotti naturali e del territorio tramite una piattaforma online, conoscendo dal vivo i produttori o richiedendo i prodotti a domicilio. Un nuovo modo di fare comunità ripartendo dal buon cibo, per il benessere e la salute di tutti.

Le famiglie che vogliono acquistare dai produttori aderenti si iscrivono gratuitamente al portale: https://alvearechedicesi.it/it/assemblies/13284 e scopriranno già da metà marzo cosa c’è in vendita online per la settimana in corso, in base alla stagionalità: frutta, verdura, carne, pasta, farine, formaggi, marmellate, gelati, pizza e così via. Possono quindi acquistare ciò che desiderano, scegliendo direttamente i prodotti sulla piattaforma entro ogni domenica. Il ritiro degli stessi avverrà settimanalmente, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, presso i locali della Misericordia (ingresso fronte Via Dante Alighieri) ogni martedì dalle 17.30 alle 19.00, a partire dal 23 marzo. Non solo un luogo significativo, ma simbolo di un’alleanza per coniugare cibo sano alla cultura della prevenzione, per mettere in comune salute ed economia locale, condivisione e incontro tra le persone del territorio. In caso di impossibilità a recarsi fisicamente lì, le persone possono scegliere anche la consegna a domicilio.

E’ promotore di questa rete di imprese un team guidato da Fjordì Gelato Naturale, impresa familiare che ha messo al centro il valore della relazione con le persone: “La nostra sfida – dice uno dei rappresentanti – è quella di mettere in relazione le famiglie e le imprese locali attraverso il cibo d’eccellenza del nostro Valdarno, promuovendo un modello economico realmente sostenibile per tutti, mettendo al centro la qualità, la salute e il rispetto dell’ambiente . Un grazie sincero alla Misericordia e all’Amministrazione per la sensibilità e l’accoglienza dimostrate verso il progetto, in particolare al Commissario Guarnieri e al Consigliere comunale Ciarponi per l’apporto dato nelle fasi di avvio dell’iniziativa”.

La consegna è organizzata dai gestori dell’Alveare, Giulio e Rebecca, che coordineranno il lavoro con gli agricoltori e si occuperanno di pianificare (covid-19 permettendo) iniziative e visite guidate nelle aziende dei produttori per accrescere la conoscenza diretta della genuinità dei prodotti. “L’Amministrazione è felice di poter accogliere a Terranuova questo nuovo progetto di rete valdarnese – conclude l’Assessore Barbuti – di grande valore per la comunità, non solo perché promuove i prodotti tipici del Valdarno e l’economia locale ma anche perché diffonde la cultura del mangiare sano per il benessere e la salute della persona e dell’ambiente”.

Per info e iscrizioni: https://alvearechedicesi.it/it/assemblies/13284