Olii alimentari esausti: attivati cinque nuovi punti di raccolta

Da oggi oltre al conferimento al Centro di raccolta, è possibile conferire l’olio alimentare esausto domestico, quello utilizzato per la preparazione e conservazione del cibo (olio di frittura, dei sottoli o delle scatolette di tonno) anche in cinque nuove postazioni collocate tra il capoluogo e le frazioni, che si aggiungono al box già posizionato nel parcheggio della Coop di Pernina.
Sono infatti a disposizione dei cittadini cinque nuovi punti di raccolta – via Enea Zamboni a Paperina, via Olivacci alla Cicogna, via delle Ville, in piazza a Malva e piazza Lo Zolfino alla Penna – che permettono di conferire correttamente questo particolare rifiuto domestico.

L’amministrazione comunale e Sei Toscana hanno attivato il servizio per intercettare questo rifiuto che, se non smaltito correttamente, può creare ingenti danni ambientali. Basta raccogliere l’olio in una bottiglia di plastica e, una volta chiusa, inserirla nel contenitore (è vietato conferire olio minerale, come quello delle macchine o lubrificanti). Non è possibile conferire olio alimentare sfuso.